martedì 19 novembre 2013

Di cose che avete il bisogno di sapere

Sono tutta un brivido per il mio primo tag! Mi emoziono con poco? Vero.
Non mi hanno neanche veramente nominata? Vero anche quello ma non stiamo qui a sottilettizzarci( uno spirito comico fuori dal comune, per fortuna) e poi in questi giorni sono tutta muco qui e libri li, libri qui muco li, n’somma non c' ho un cazzo da raccontare a parte il fatto che ad ogni esame si fa sempre più forte la convinzione che avrei dovuto fare l'estetista, almeno alla veneranda età di 24 anni avrei una carriera, dei soldi e l’umanità mi sarebbe grata .Sempre siate lodate estirpatrici di pelo.


lo stato dei miei capelli spiega molte cose


Anzomma mi sono accaparrata il diritto di rispondere alle domande di QUELLASTRONZADELLABROOKE che è tanto figa (ho chiesto il permesso, eh!)

Indi procediamo :

1.quel qualcosa che porti sempre con te.
La mia moleskine rosa(adovo) insozzata con cose con cui non si dovrebbe insozzare una moleskine rosa.
Ah anche le sigarette.Ciao polmoni ciao.

2.Devi scegliere un libro, uno solo da consigliare, quale scegli?
Questa mi mette in difficoltà..uno solo? Direi mandami a dire di Pino Roveredo, premio Campiello 2005. Un insieme di storie in un libricino piccolo piccolo ma zeppo d'amore e di umanità.

3.Quella cosa che ti riprometti sempre di fare ma non hai ancora fatto.
LAUREARMI.

4.il personaggio famoso che vorresti conoscere.
La Littizzetto

5.Una città nella quale andresti a vivere.
Tornerei nella mia Malaga.

6.L'ultima chiamata fatta e l'ultima ricevuta sul tuo cellulare.
Mia sorella–mia sorella. Tutta vita oggi.

7.il primo, primissimo, pensiero quando scendi dal letto al mattino.
Ho sonno.

8.la canzone che va in loop nel tuo ipod.
Sono solita ascoltare una canzone che mi piace fino allo sfinimento, proprio che la gente mi dice Angie basta ce le hai plissettate( frequento solo persone eleganti Io) ma sono ben selezionate le colonne sonore della mia vita.
Una di queste è " 'O sciore e 'o viento" dei Foja. 
È un gruppo della mia terra e credetemi, questa canzone è una poesia. Ci sono legata perché mi ricorda un tempo, delle persone, dei momenti.Belli.
Che sia chiaro, non hanno niente a che vedere con questo qui che neanche voglio nominare.

9.quella cosa che quando la fai pensi "sembro mia mamma/mio padre"
Quando mi atteggio a saccente sono sputata mio padre.

10.che stavi facendo un attimo prima di leggere questo post?
Se dico cacca pare brutto?




La gigantesca nave dagli occhi fiammanti l'ha rapita. Il grande mare divide ora gli amanti. Di lei non resta che un fiore nel vento. Ma una canzone attraversa l'oceano per tornare a riabbracciarla e non c'è più cosa nel cielo o per mare che non canti il loro amore. una storia semplice e universale, urlata a squarciagola, colorata di fiabesco.

"IO PROVO A NON PENSARE
MA TU SEI SEMPRE QUI
IL VENTO S'E' PORTATO VIA UN FIORE
E A ME NON RESTA NIENTE"


besos





12 commenti:

  1. Quanto mi piacciono questi post, in cui si scopre un pezzetto di un'altra vita...
    Non pare brutto se dici cacca, pare una fortuna, detto da una stitica cronica, per parlare di cacche, che ha sempre il suo fascino ;)
    Un bacio

    RispondiElimina
  2. La cacca è sempre un evergreen. E dà immensa soddisfazione.
    Sempre bello leggere qualcosa degli altri, semplice e nella sua semplicità non banale.

    RispondiElimina
  3. Per un attimo mi è preso un colpetto, hai capelli e occhi molto molto simili alla mia migliora amica... poi ho letto le risposte e no, decisemente non siete la stessa persona! Per esempio lei non avrebbe dichiarato il momento cacca (io invece si!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti prego dimmi lei come li gestisce sti capelli!

      Elimina
  4. Il momento cacca era necessario per ottenere la giusta ispirazione ;)

    RispondiElimina
  5. tanto cuore la moleskine rosa...
    proprio da femminuccia....
    adorooooo

    RispondiElimina
  6. belle risposte!
    se ti va passa a trovarmi: viviconvivi.blogspot.it

    RispondiElimina